Rimedi naturali per la sindrome del tunnel carpale

sindrome tunnel carpale naturopatia

Il mio sonno è stato alcune volte disturbato dal formicolio della mano destra, ma da eterna positiva non vi ho dato molto peso, ho semplicemente pensato di aver dormito con la mano ed il braccio in qualche posizione particolare.

Purtroppo tale sintomo è peggiorato e dal semplice formicolio sono passata al risveglio notturno per il dolore e con tre dita della mano: indice, medio ed anulare completamente addormentate. Non vi dico che notti terribili ! Che fare ?

Con dovizia e pazienza ho iniziato ad affrontare il problema in due modi:

  • studiare la sintomatologia per capire cosa potesse essere
  • visita dal medico

Risultato: SINDROME DEL TUNNEL CARPALE, confermato da elettromiografia… Uffa questa proprio non ci voleva!

Soluzione proposta: intervento chirurgico e successivo riposo della mano per 10 giorni. Impossibile, mamma di due bambini, lavoro, casa e naturopata, come fare? Devo assolutamente trovare un’alternativa!

Testarda e cocciuta come sono ho riaperto i miei libri… ed ho trovato la soluzione. Provata e testata personalmente, ora sto bene ☺.

Cosa è la sindrome del tunnel carpale ?  

“E’ un disturbo doloroso provocato dalla compressione del nervo mediano che decorre tra le ossa ed i legamenti del polso. La compressione del nervo causa debolezza muscolare, dolore durante la presa, bruciore, formicolii. La sensazione può irradiarsi anche all’avambraccio e alla spalla. I sintomi in genere si manifestano di notte. La sindrome si riscontra in genere fra chi lavora in modo faticoso e ripetitivo manualmente.”

Cosa fare in pratica ?

  1. Assumere vitamina B6 (pirossidina) in genere tra i 50 e 100 mg, se non è sufficiente sino a 200 mg al giorno per almeno tre mesi. Consultare il medico prima di ricorrere alla dose massima. Assolutamente non indicata se si soffre di ulcera gastrica ed a persone colpite dal morbo di Parkinson che prendono il principio attivo levodopa.
  2. Consumare alimenti che contengono vitamina B6; è contenuta in quasi tutti gli alimenti ed in particolare in verdure verdi, lievito di birra ed estratti di lievito, cereali integrali, noci, legumi, latte, pesce.
  3. Evitare cibi che contengono coloranti gialli.
  4. Limitare l’assunzione giornaliera di proteine animali.
  5. Assumere integratori di vitamine del gruppo B (lievito di birra).
  6. Indossare, la notte, tutore rigido sulla mano interessata.
  7. Durante gli attacchi acuti possono essere utili il succo fresco di ananas e lo zenzero fresco, che hanno proprietà antinfiammatorie. La curcumina è forse l’antinfiammatorio naturale più potente che esista; i suoi preparati possono essere utili nei periodi di infiammazione legati alla sindrome del tunnel carpale.

Spero di essere stata chiara e soprattutto utile; nel caso abbiate necessità di chiarimenti potete lasciare un commento o scrivermi al seguente indirizzo mail: [email protected]

A cura di Debora Sangalli Naturopata

Bibliografia:

  • Il potere curativo dei cibi – Michael T. Murray-  red edizioni
  • I manuali di Riza, star bene con vitamine e minerali.

I commenti sono chiusi.